Posted on 26-03-2017
Argomento: (News) by info@cifo.eu


di Nicola Luciano Cipriani- Perito Filatelico

Per chi ama seguire le tirature delle ultime emissioni delle serie ordinarie, comunichiamo che tre sono le novità che possiamo sintetizzare in due punti:

napoli piazza plebiscitotorino piazza san carlo




1-Piazza Plebiscito in Napoli e piazza San Carlo in Torino, sono stati ristampati durante il 2016. Per questo anno abbiamo quindi due tirature per ciascuna delle due piazze menzionate. Entrambe le tirature hanno il codice alfanumerico che inizia con la lettera “N” ad indicare il 2016.
roma piazza repubblica







2-Piazza della Repubblica in Roma è stata reiterata nel corso di questo anno 2017, come pure Piazza Plebiscito in Napoli e la prima lettera del codice alfanumerico è “O”. In modo particolare, Piazza Plebiscito è stato ristampato in due momenti distinti nei primi mesi di questo anno riconoscibile dal valore numerico del codice (OB073xxxxxx e OB074xxxxxx) e dalla sua differente posizione lungo il bordo destro del foglio.

(0) Comments    Read More   
Posted on 20-03-2017
Argomento: (News) by info@cifo.eu

Cilio
“I filatelisti non devono avere timore, i francobolli non sono soggetti ad alcun provvedimento restrittivo. Ci sentiamo in dovere di precisarlo vista la rassegna stampa di questi ultimissimi giorni. Ci rendiamo conto che spesso il nostro linguaggio è troppo tecnico, ma sui francobolli in quanto tali non pesa alcun problema a carattere giuridico”.

Così afferma il presidente dell’Associazione nazionale professionisti filatelici, Sebastiano Cilio, rappresentante di una realtà che accomuna 250 commercianti specializzati in tutta Italia servendo decine di migliaia di appassionati.

Il problema -non nuovo- verte invece sugli involucri, tipicamente le buste, indirizzate ad una realtà pubblica, come potrebbe essere un Comune. “Spesso si dimentica quanto accadde dopo la Prima guerra mondiale: una normativa obbligò gli uffici pubblici a donare l’archivio cartaceo non più in uso alla Croce rossa, affinché lo portasse al macero incassando fondi per le proprie attività. Una scelta che oggi non si adotterebbe più, ma allora andò così. Occasionalmente, qualche appassionato riuscì a salvare dalla distruzione del materiale, conservandosi con cura fino ad ora”.

“Ogni tanto -prosegue il presidente Anpf- si registrano casi di sequestro per tali oggetti, ignorando appunto il passato. Più volte il nostro settore ha chiesto al dicastero competente, quello che ora si occupa di Beni, attività culturali e turismo, un documento che chiarisse in modo definitivo la questione, ed è quanto ha domandato ancora adesso il presidente del Gruppo parlamentari amici della filatelia, Carlo Giovanardi, appellandosi direttamente al ministro Dario Franceschini. C’è ad esempio un documento dell’ufficio legislativo che fa capo allo stesso Mibact, datato 22 novembre 2012, che ci sembra sufficientemente chiaro. E dove -fra l’altro- si ribadisce che «in materia di documenti indirizzati a soggetti pubblici non possa ritenersi esistente, nell’ambito del nostro ordinamento, un generale principio di presunzione di appartenenza allo Stato o, comunque, di appartenenza alle pubbliche raccolte»”.

“Naturalmente, facendo nostra la richiesta del senatore, restiamo a disposizione del ministro per confrontarci di nuovo sul tema ed arrivare ad un testo di riferimento che possa dirimere i dubbi in modo definitivo, permettendo ai filatelisti di coltivare serenamente la propria passione”.

Scarica il pdf del comunicato originali di Sebastiano Cilio, cliccando QUI

(0) Comments    Read More   

GiovanardiCarlo
Roma il Velino/AGV NEWS, 18 MAR – “Una burocrazia ottusa e arrogante più interventi a gamba tesa della Magistratura restringono vergognosamente gli spazi di libertà nel nostro Paese, anche quelli riguardanti le più innocenti passioni di milioni di cittadini collezionisti”. Lo afferma il senatore Carlo Giovanardi, Presidente dei parlamentari amici della filatelia, in relazione alla sentenza di un giudice di Torino che ha condannato i detentori di lettere e buste indirizzate storicamente ad ogni tipo di ente pubblico.


Malgrado una circolare del Ministero dei Beni Culturali ricordi chiaramente che decine di milioni di lettere sono state scartate dagli archivi per legge e donati alla Croce Rossa perche’ ne ricavasse un utile in tutto il corso del ‘900, secondo questa sentenza, viceversa, sarebbero i collezionisti a dover allegare ad ogni lettera comprata magari dal padre o dal nonno, un certificato che ne attesti lo spoglio, prosegue Giovanardi.

In un’Italia dove ci sono scarse risorse per potenziare e valorizzare il piu’ grande patrimonio artistico e culturale del mondo, vengono così mobilitati sovraintendenze, carabinieri, magistrati per riempire i sottoscala di tonnellate e tonnellate di carta destinata a marcire, mentre si mette in ginocchio un mercato con decine di case d’asta, centinaia di commercianti, migliaia di circoli filatelici e migliaia di collezionisti la cui passione e competenza ha salvato storicamente dal macero documenti dal valore di pochi euro ma che sono stati conservati con grande cura e diligenza.

Chiedo al Ministro Franceschini, conclude Giovanardi, di intervenire con urgenza per evitare perquisizioni, sequestri e procedimenti penali ai quali, sulla base della sentenza di Torino, puo’ essere esposto chiunque possegga una collezione di storia postale”. (com/gat) 125618 MAR 17 NNNN

(0) Comments    Read More   
Posted on 20-03-2017
Argomento: (News) by info@cifo.eu

20160318_142424Sabato 18 Marzo, 2017 presso la Sala Segreteria B, 1° piano del Business Center Fiera di Milano, in via Gattamelata si sono tenute le votazioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo del CIFO per il triennio 2017-2019 sono risultati eletti: Diego Carraro, Sergio Castaldo, Francesco De Carlo, Giacomo Luppi, Claudio Ernesto Manzati, Stefano Proserpio ed Aniello Veneri. La percentuale di votanti è stata di oltre il 70% importante segno di vitalità dell’associazione.

A seguire l’assemblea ordinaria che ha ratificato il bilancio consultivo 2016 e quello preventivo 2017 con una dotazione speciale per iniziative rivolte alla promozione della filatelia ai giovani.

Successivamente si è tenuto il primo Consiglio Direttivo che ha confermato Claudio Ernesto Manzati alla Presidenza, e Stefano Proserpio alla Segreteria e Tesoreria, mentre Aniello Veneri è stato nominato alla Vicepresidenza. Sono state inoltre distribuite le Deleghe a Sergio Castaldo è la delega ai Social Network ed alla Filatelia Giovanile per il quale sarà coadiuvato da Giacomo Luppi nella qualità di Vice Delegato, Francesco De Carlo confermato Amministratore del Sito Web, conferma anche per Eugenio Laguzzi Delegato ai rapporti con le autorità locali e scuole e sede sociale, Aniello Veneri ha ricevuto delega per la manifestazione “Cartoline…mai viste in Filatelia” mentre la Redazione de “Il Francobollo Incatenato” viene raccolta ad Interim da Claudio Ernesto Manzati.

Il Consiglio Direttivo ha ratificato inoltre la creazione di una Borsa di Studio con una dotazione di 3.000 € che sarà intitolata a Giovanni Riggi di Numana, e che nel 2018 sostituirà il Premio Filatelico Giovanni Riggi di Numana. La Borsa di Studio rivolta a tutti gli studenti di facoltà economiche o umanistiche che abbiano prodotto tesi di laurea o studi e ricerche sulla Storia delle Comunicazione o della Posta, sarà rivolta a tutte le università d’Italia.

La definizione del Regolamento saranno oggetto di una commissione la cui Presidenza è stata offerta ed accolta dall’Avv. Giorgio Khouzam che ne ha ricevuto delega dal Consiglio Direttivo.

La consegna della Borsa di Studio avverrà nell’ottobre del 2018 sempre presso la sala consigliare del Comune di Pecetto Torinese.

Sono stati inoltre definiti i Macro Obiettivi dell’associazione per il triennio entrate, qui di seguito riassunti

• Realizzare e consolidare la Borsa di Studio GRdN
• Mantenere il numero attuale di soci e/o incrementarlo
• Inserire non meno di 10 nuovi soci con età compresa tra i 20 e 35 anni
• Pubblicare una nuova monografia su la serie ordinaria della Democratica, o Italia al Lavoro.
• Estendere anche su Milano gli incontri mensili con cena sociale

(0) Comments    Read More   
Posted on 19-03-2017
Argomento: (News) by info@cifo.eu

IMG_3054Il CIFO si è laureato Società Campione d’Italia 2017 per la Filatelia Giovanile, riconoscimento ottenuto grazie alla massiccia presenza delle classi organizzate dall’instancabile Djana Usifaj “Referente del Progetto Filatelia e Scuola” dell’Istituto Comprensivo di Piazza De Cupis 20 a Roma e grazie anche all’ottima performance di Pietro Trentini che con la sua collezione “Siracusana – Usi isolati” ha ottenuto 88 punti e medaglia d’oro, risultando Campione Italiano di Filatelia Giovanile dai 10 ai 15 anni. Il CIFO con 212 punti ha superato il Circolo Culturale Filatelico e Numismatico Roveretano risultato secondo con 209 punti, mentre terzo classificato il Culturale Filatelico e Numismatico Baia delle Favole di Sestri Levante a 5 lunghezze. Nell’immagine in alto Luca Lavagnino delegato della Federazione alle Manifestazioni e Giurie (destra), consegna al giovane Giacomo Luppi (al centro) l’ambito premio a nome di tutti i giovani iscritti al CIFO. Giacomo Luppi a soli 19 anni è entrato nel pomeriggio nel Consiglio Direttivo del CIFO che ha visto il rinnovo dei suoi quadri dirigenti. Seguirà successivo comunicato Flash sui risultati delle votazioni, e delle prime decisioni assunte per programmare il triennio 2018-2020 che vanno proprio nella direzione di maggiore coinvolgimento dei giovani.

La targa per decisione assunta dal Presidente Claudio Ernesto Manzati, non andrà nella sede sociale di Pecetto Torinese, ma verrà consegnato direttamente a Djana Usifaj come riconoscimento del lavoro svolto negli anni e per essere conservato nell’Istituto Comprensivo di Roma.

E’ possibile scaricare il pdf con i risultati completi del Campionato Italiano di Filatelia Giovanile, cliccando QUI

(0) Comments    Read More   
Posted on 15-03-2017
Argomento: (News) by info@cifo.eu

xxxyyyCome anticipato nel notiziario di Marzo, saremo presenti come CIFO con uno Stand a Milanofil precisamente lo Stand F4 sulla sinistra del bar, confermiamo anche tutte le attività già oggetto di precedente comunicazione. Allo stand si alterneranno il nostro segretario Stefano Proserpio, Luciano Cipriani, Ernesto Lucca, Gianfranco Puricelli e Giacomo Luppi. Il rinnovo delle iscrizioni per il 2017 si è concluso il 28 febbraio al fine di svolgere le operazioni di voto del Consiglio Direttivo per il prossimo triennio. Sarà possibile acquistare le nostre pubblicazioni, in particolare l’ultima fatica di Luciano Cipriani che ci propone un interessante studio sulle sovrastampe di Teramo. Allo stando vi saranno anche gli amici del Circolo Filatelico Bergamasco: Vinicio Sesso e Mario Bonacina con cui abbiamo condiviso l’organizzazione della alla manifestazione filatelica CIFO@Net 2017 quest’anno incentrata sulle sole Cartoline Illustrate. Prevista la votazione del consiglio direttivo Sabato dalle 12.00 alle 13.00 a seguire l’assemblea ordinaria ed il Primo incontro del neo eletto Consiglio Direttivo. Sarà previsto un buffet per i presenti. Vi aspettiamo numerosi!

(0) Comments    Read More   
Posted on 05-03-2017
Argomento: (News) by info@cifo.eu

StoriadelCommercio-copertina5cmCon la pubblicazione del volume Il Commercio Filatelico in Italia si è voluto, oltre al
recupero storico della professione commerciale filatelica italiana, riconoscere la valenza
del lavoro e dell’impegno di tutti i commercianti che da oltre centocinquant’anni hanno
fatto ed alimentato la filatelia. Emilio Simonazzi, collezionista e scrittore filatelico, è
l’autore di quest’opera nella quale viene effettuata, per la prima volta, la ricostruzione
dell’attività commerciale filatelica che nel tempo ha accompagnato, affiancandolo, lo
sviluppo del collezionismo di francobolli nel nostro Paese, dai primi anni dell’unità
nazionale sino agli anni settanta ed ottanta del Novecento. Un compito assai complesso
dovuto alle difficoltà nel reperire notizie e documenti delle centinaia di mercanti filatelici
attivi in Italia nell’arco di un secolo. Per questi motivi l’autore, nella presentazione del
volume, chiede venia di eventuali mancanze e imprecisioni purtroppo inevitabili in una
prima edizione. Rilevanti, anche dal punto di vista collezionistico, sono le riproduzioni di
buste spedite e viaggiate dalle ditte filateliche, oltre a bollettini, listini e generica
corrispondenza inviata o ricevuta dai commercianti filatelici italiani. Un’ulteriore
testimonianza di quanto quest’ultimi abbiano contribuito, anche a livello internazionale, a
dar vita al collezionismo filatelico. Nella realizzazione di quest’opera è stata importante il
sostegno ricevuto dalla Associazione Nazionale Professionisti Filatelici, l’unica associazione
commerciale di settore.

Il volume di 132 pagine a colori, finemente rilegato con copertina cartonata, formato 17 x 24 cm, 32 euro sarà presentato ufficialmente da Emilio Simonazzi a Milanofil dove sarà possibile acquistarlo posto in vendita allo stand dell’Unificato. Per informazioni 02.877139 – info@unificato.it – www.unificato.it

(0) Comments    Read More   
Posted on 04-03-2017
Argomento: (News) by info@cifo.eu

15piastre costantinopoliIl Prof. Nicola Luciano Cipriani, presentera’ gli ultimi aggiornamenti allo studio già pubblicato partendo dall’articolo premiato nel mese di Maggio 2015 a New York come miglior articolo del 2015 pubblicato sul “The Collectors Club Philatelist”. Cipriani ha svolto la ricerca su questa intricatissima vicenda “alla maniera di Sherlock Holmes”: nel corso degli anni, dagli iniziali tre-quattro francobolli (una coppia più due singoli) riportati nei cataloghi e nella letteratura dell’epoca, ha visto aggiungersi prima il famoso “Specimen”, conservato attualmente al British Museum , e poi ulteriori cinque. Nel corso del 2015 se ne aggiunto un undicesimo!

La conferenza organizzata dal Circolo Filatelico Bergamasco, si terrà domenica 19 marzo p.v. presso la sala multimediale dell’Oratorio Boccaleone in Via S. Bartolomea Capitanio n°11 a Bergamo. La partecipazione e libera.

(0) Comments    Read More   
Posted on 19-02-2017
Argomento: (News) by info@cifo.eu

Soffitta2soffitta1Scoperto un piccolo tesoro durante l’incontro presso la sede sociale del CIFO nei locali del Vecchio Forno, infatti, tra i vari intervenuti, vi erano alcuni genitori coi figli che hanno recato le loro piccole e vecchie collezioni filateliche per riceverne una valutazione gratuita da parte dei soci più esperti. Ebbene, tra i vari esemplari belli ma di scarso valore, sono stati trovati alcuni documenti ancora affrancati del periodo Regno d’Italia ed in particolare due lettere il cui valore commerciale è risultato essere superiore ai 1.000 euro, con grande sorpresa dei proprietari. Questo è stato motivo di un nuovo grande interessamento a questa forma di collezionismo, potendo contare sempre sui consigli competenti dei soci del CIFO che hanno nel contempo dato indicazioni per migliorare e completare le raccolte. Gli stessi giovani sono stati iscritti gratuitamente al CIFO (fin al compimento dei 18 anni è assolutamente gratuito) potendo così ricevere via mail continue informazioni e richiedere anche consigli e perizie. Naturalmente la serata è stata rallegrata da omaggi filatelici, dolcetti e limoncello (aranciata per i più giovani) con l’auspicio di ritrovarci a marzo, magari con ancor più giovani, e genitori entusiasti di nuove possibili scoperte di avere tra le cose vecchie dei piccoli tesori!

Prossimo salotto filatelico, Venerdì 17 Marzo 2017 ore 21.00

Eugenio Laguzzi – Delegato ai rapporti con il territorio

(0) Comments    Read More   
Posted on 13-02-2017
Argomento: (News) by info@cifo.eu

DSCN1584 (3)

Prato – Al via, sabato 18 febbraio, il “XV Colloquio di storia postale”. Undici gli specialisti che si alterneranno al microfono presso l’Archivio di stato, in via Ser Lapo Mazzei 41. La partecipazione è libera




Un tema attuale, visto l’enorme calo della corrispondenza materiale ed il sostanziale superamento dell’affrancatura tramite la tradizionale carta valore. Ma inquadrato in una prospettiva storica che permette di evidenziare un percorso lungo perlomeno tre secoli.È quello che verrà affrontato, a Prato, sabato 18 febbraio dalle ore 9.20 alle 14 presso l’Archivio di stato, in via Ser Lapo Mazzei 41. Invitati dall’Istituto di studi storici postali onlus, undici relatori toccheranno altrettanti aspetti sotto al titolo “Senza francobolli. Altri sistemi di affrancatura, prima del francobollo, nell’emergenza, oggi e domani”. La partecipazione è libera.

“La quindicesima edizione del nostro «Colloquio di storia postale» costituisce un’ulteriore tappa di un progetto pluriennale”, ricorda il direttore dell’Issp Andrea Giuntini. “Si basa organicamente su una serie di grandi tematiche afferenti gangli della storia della posta. Al tavolo si alterneranno esperti in diversi campi per affrontare, sotto lenti differenti, postali o epistolografiche, un argomento che riteniamo di rilevante interesse scientifico e filatelico. Temi storici e contesti geografici si succederanno nel ventaglio di contributi per mostrare come, anche dietro al modesto aspetto dato dal pagamento di un servizio, si celino questioni economiche, sociali e tecniche spesso decisive”.

IL PROGRAMMA COMPLETO
09.20 saluti istituzionali: Diana Toccafondi, direttore dell’Archivio di stato; Andrea Giuntini, direttore dell’Istituto di studi storici postali onlus
09.40 Adriano Cattani, “Evoluzione dell’affrancatura delle lettere in periodo prefilatelico”
10.00 Lorenzo Oliveri, “Sardegna: bollo o francobollo?”
10.20 Lorenzo Carra, “1866. In attesa dei francobolli italiani”
10.40 Franco Napoli, “Alcune situazioni particolari della posta militare nella Prima guerra mondiale”
11.00 Pausa Caffè
11.10 presentazione della donazione della collezione di Fulvio Apollonio, a cura del figlio Gianfrancesco, nonché della Bibliografica storico-postale toscana di Roberto Monticini e Giancarlo Morolli, a cura del primo autore
11.20 Alcide Sortino, “Bolli ovali di esenzione”
11.40 Marco Occhipinti e Maria Grazia Chiappori, “Terremoti e alluvioni: la posta e le lettere”
12.20 Flavio Rota, “Francobolli automatici”
12.40 Donatella Schürzel, “Memoria, separazione, ricongiungimento: lettere istriane”
13.00 Nicola Luciano Cipriani, “Storia delle «tp label»”
13.20 Claudio Ernesto Manzati, “«Postebollo», una meteora nel firmamento della post filatelia”
13.40 Conclusioni

Scarica il pdf della locandina, cliccando QUI

PROSEGUE LA MOSTRA DEDICATA A LISANDRO VENTISETTE
L’iniziativa del 18 febbraio permetterà anche di scoprire la mostra “Le cartoline di Lisandro – L’epistolario del caporale pratese Lisandro Ventisette tra storia postale e storia sociale 1915-1916”, curata -per conto dell’Issp- da Simone Fagioli e Beniamino Cadioli.
Si trova nella medesima sede in cui verrà ospitato il “Colloquio” e resterà raggiungibile ancora fino al 28 febbraio (sabato 18 per la durata del convegno, poi lunedì e mercoledì dalle 8.30 alle 17.20; martedì, giovedì e venerdì dalle 8.30 alle 13.55; l’ingresso è libero).

Servizio stampa e comunicazione: Fabio Bonacina, telefono 335.66.72.973, mail ufficio.stampa@issp.po.it

Nell’immagine in alto i relatori del colloquio del 2016

(0) Comments    Read More