clip_image002 di Nicola Luciano Cipriani
L’acutezza dell’amico Spampinato unita alla sua proverbiale precisione, hanno portato alla luce un piccolo segreto celato nella microscrittura della nuova serie ordinaria denominata “Posta Italiana”. La serie emessa il 7 luglio, per la sua estrema semplicità, sembrava non avere segreti, ed invece ecco che l’occhio “clinico” del nostro amico lo ha subito messo in evidenza. Si tratta di un, chiamiamolo, “vezzo” che è stato inserito nella microscittura che riempie la cartella grande sopra la busta che vola. Come potete vedere dalla figura di corredo, tra le parole ripetute “POSTA ITALIANA” sono state inserite le lettere I (terza riga a sinistra della busta), P (terza riga a destra), Z (sesta riga a sinistra) ed S (settima riga a destra). L’inserimento delle quattro lettere è costante in tutti e quattro i francobolli (valori da 0,60-1,40-1,50-2,00 Euro) ed anche nell’immagine impressa sulla cartolina postale per l’interno da 0,60 Euro. Questi inserimenti ricordano quei piccoli elementi di stampa, presenti o mancanti, che venivano adottati nella stampa dei francobolli ottocenteschi contro le falsificazioni. In questo caso la particolarità è che le lettere corrispondono alle iniziali dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. È da escludere che possa trattarsi di un caso, possiamo pensare che sicuramente sono le iniziali dell’Istituto. Come interpretarli? Non credo come elementi di sicurezza, la microscrittura lo è di per sé. Propenderei per un vezzo voluto.
Chi è Giovanbattista Spampinato: 75enne pensionato, vive a Giarre in provincia di Catania. Colleziona sin da ragazzo francobolli di Regno, Repubblica Italiana ed ex Colonie. Dopo una pausa di alcuni anni riprende trentenne ad approfondire le varietà costanti dei francobolli di Repubblica e si specializza sulle serie ordinarie dall’emissione dei Castelli sino alle più recenti Donne nell’Arte ed il Prioritario. microscritturaipzs12 E’ socio dell’ACS del CIFO e dell’AFIS dove è collaboratore per la rivista “La Ruota Alata”
L’ immagine in alto evidenzia le posizione dove sono presenti le quattro lettere I. P. Z. S. nel valore da 2,00 Euro mentre in questa in basso nel valore da 1,50 Euro

(1) Comment    Leggi tutto   

Commenti

Commento inviato il 28 marzo, 2016 alle 16:11

[…] messe a confronto le micro scritture della cartella di destra. Come si può notare i caratteri “intrusi” (IPZS) sono sempre nella stessa posizione, però si nota anche molto bene che la micro scrittura […]


Invia un tuo commento

You must be logged in to post a comment.