Inserito 30-12-2010
Argomento: (News) by info@cifo.eu

assicurata_1115_versomanzati_1115_rectomanzati_1115_versoNon tutti i collezionisti sono a conoscenza che il servizio postale dal periodo prefilatelico sino al 1947 funzionava anche a Capodanno.
In questa giornata l’ufficio postale non solo bollava le lettere ordinarie, ma poteva anche accettate Raccomandate ed Assicurate. L’immagine qui a lato si riferisce ad un assicurata per lire 2.000 accettata il 1.1.1917 dall’Ufficio Postale di Petritoli, piccolo centro della provincia di Ascoli Piceno, arrivata a San Gemini il 3.1.1917 e quella successiva ad una lettera inbucata il 1.1.1915 spedita da Pisa alle ore 10 ed affrancata con un 15 cent. Michetti, in cui il mittente indicò sul retro “La presente, seguendo il corso normale, dovrebbe essere consegnata con la prima distribuzione, mattina, del due gennaio 1915″, la lettera venne infatti recapitata a Teramo alle ore 9 del 2 gennaio 1915 e si può supporre che sia stata consegnata nella stessa giornata. Sicuramente erano altri tempi, provate ora ad immaginare di inviare domani lo stesso tipo di corrispondenza, questa sarà consegnata se si è fortunati dopo l’epifania. Fortunatamente la comunicazione urgente oggi, viaggia dematerializzate via etere tramite l’inoltro di SMS ed eMail: purtroppo l’uso di PC e SmartPhone se da non lato rende la comunicazione molto più rapida che in passato; praticamente istantanea, questi messaggi non sopperiscono al piacere di ricevere una lettera scritta che si può accarezzare ed in tempi lontani anche odorare. di Roberto Cruciani

Invia un tuo commento

You must be logged in to post a comment.